Le telecamere di Monasterace

telecamere

Monasterace –  Sarà attivo, nel territorio di Monasterace, un impianto di videosorveglianza, costituito da una serie di telecamere, in funzione 24 ore su 24 e le cui immagini saranno riprodotte e raccolte presso la sede del comando della polizia locale.

Il progetto di videosorveglianza urbana intende garantire maggiore sicurezza a tutti i cittadini oltre che una maggiore tutela del patrimonio locale. Telecamere con la finalità di monitorare le vie e le piazze del paese di maggiore afflusso ed interesse. Tutto questo per facilitare l’attuazione delle funzioni di polizia, di conservazione, tutela e prevenzione da atti vandalici e reati ambientali, sempre nel rispetto della normativa di settore e della privacy.

Il cinema ci ha già “informato” su molti aspetti  dell’essere monitorati, non si può pensare a una società in cui ogni movimento è controllato, quindi serve di volta in volta una valutazione per vedere se le telecamere siano indispensabili.  Le telecamere sono una grande arma in più per individuare i crimini e per trovare i colpevoli, ma un impianto da Grande Fratello diventa una sfida tra bilanciare la sicurezza con la privacy.

Dovremmo riflettere su politiche, investimenti ed azioni  indirizzate sulla cultura e la sensibilizzazione delle persone perché non è con le minacce che si migliora la società.

In questi giorni è stato approvato in sede comunale un regolamento che ricalca indicazioni ed obblighi a tutela della privacy, staremo a vedere il posizionamento definitivo delle telecamere. Se le telecamere sono nei pressi degli asili possono anche essere utili, ma vanno valutate la posizione, l’invasività e le modalità, visto che secondo lo statuto dei lavoratori le persone si possono controllare, ma non si può sorvegliare il loro lavoro. Il fattore di massimo rischio è per quel cittadino fedifrago.

Comunque alla fine l’impianto “pubblico” si aggiunge legittimamente alle numerose telecamere private installate davanti ai garage o nei condomini, negozi,  spesso non dovutamente segnalate. C’è un fai-da-te inquietante, spesso sregolato, da parte di privati che tentano di fare la propria giustizia e che invece avrebbero bisogno di un’infarinatura di base in materia, per capire cosa sia lecito fare. Ci stiamo avvicinando ad una società di “guardoni pettegoli”.

D’altra parte il mondo è cambiato in pochi anni e i casi sono due: o facciamo un passo indietro, o ci conviviamo. Ma per conviverci dobbiamo essere aggiornati su tutti gli aspetti, giuridici e morali.

admin

Monasterace.it sito cittadino sviluppato da Asmedia.net - Broadcasting & Communications, sede a Monasterace, tel 0964 732888 Società editrice di siti tematici e portali web, radiio e televisione